STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La prima gang bang di mia moglieIl sapore della mia Angie(lesbo)SchiavaIl Pompino che non ti aspetti !mia moglie io cornuto felice8ZIO GAETANOLe ali spezzatela donna del frantoio
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la mia cugina troia
ciao a tutti mi chiamo G quello che vi sto per narrare e una vicenda capitata proprio 2 giorni fa. o 25 anni,sono alto 1,80 corporatura nella media occhi color marrone bindo cenere, quello che mi e capitato e stato di scoparmi mia cugina, cio e da premettere che nell abito del sesso non lo mai pensato su di lei, vi descrivo lei si chiama nicla a 46 anni e alta circa 1,70 capelli lisci e bruna, una terza di seno e un bel culo da favola,e sposata e ha 2 figli 1 a 19 e altro 16, tutto e successo il 06/06/2008 cioe venerdi mattina lei abita nel palazzo accanto al mio, venerdi mattina avevo appuntamento con il figlio grande dovevamo andare in piscina dato che sta arrivando l estate, arrivo da lei alle 9 del mattino le suono e lei mi apre, arrivo vicino alla porta mi si presenta con una vestaglietta lunga fino a mazza coscia, io non la notai per niente nel frattempomi accomodai in cucina le chiesi subito del figlio e lei mi disse che era gia uscito e andato con il padre a lavoro e rientra nel pomeriggio,e gia che reo le chiesi dell altro figlio e mi rispose e andato a scuola, praticamente eravamo solo io e lei in casa, lei dopo pochi minuti mi chiese se volevo un caffe e io risposi si certo ci vorrebbe grazie, fatto il caffe mi dice,io vado un attimo in bagno facci subito, dopo qualche minuto esce si parla per un po, nel parlare gli squilla il telefono risponde rimanendo in cucina e si affaccia alla finestra con i gomiti ppoggiti diciamo era quasi a 90 quando a quel punto la vestaglietta si alza il giusto per vedere la sua bella fica era senza mutande io la inbcomincia a fissare in modo piu strano e lei ancora a telefono che parlava senza problemi, a quel punto il mio cazzo si incominciava a farsi duro ero praticamente dietro di lei mi incomincia a toccare di piu il mio cazzo stava per esplodere dalle mutande, lei era ancora al telefono che parlava, io non c e la facevo piu mi alzai ormai il mio cazzo era in evidenza mi avvicinai a lei asspettai che chiudesse la telefonata, e a quel punto ero troppo ecitato non c e la feci piu gli misi il dito medio nella sua bella figa, lei di scatto si gira e mi dice <che cazzo stai facendo brutto porco> io gli risposi un po confuso <niente....perche> e lei ancora <ma se mi hai messo il tuo dito nella figa> allora a quel punto io gli dico ma stai senza slip quindi cosa vuoi e poi non dirmi che non ti e piaciuto, e lei un po confusa ma cosa dici abbassa lo sguardo e vede il mio cazzo che si era ingrossato di piu e mi dice ma cose quell arnese, mi avvicino a lei e le palpo il culo lei si allontana e mi dice basta finiscila ma notavo che il suo sguardo era puntato al mio cazzo non smetteva di fissarlo, dietro di lei c e un tavolo la spingo verso il tavolo e con la mano incominciai a fargli un ditalino incomincia a gemere apre di piu le gambe e le incomincio a leccargliela e lei gemeva ancora di piu, quando a quel punto uscii il mio cazzo e lei scese dal tavolo si inginocchiò e me lo prese in bocca mi stava spompinando leccava succhiava e gemeva dal godere, dopo circa 5 minuti la alzai e la portai in camera da letto gli levai la vestaglietta e lei mi levò i pantaloni incomincio a rispompinarmi fu un bel pompino da favola stavo per venire lei mi segava sempre di piu la sborrai in bocca e in faccia e dopo me lo ripulii, avevo ancora l cazzo duro gli dissi voglio scoparti tutta,la distesi sul letto e lei mi disse si dai sono la tua troia,ero sopra di lei li misi il cazzo nella sua bella figa pelosa e incominciai a pomare sempre di piu e lei gemeva da vera troia li piaceva tanto dopo un po cambiammo posizione io disteso e lei sopra di me a smorza candela colpi su colpi lei sentiva il mio cazzo fino alla gola godeva e urlava dal piacere di essere posseduta da quel cazzo e lei era venuta per due volte, stavo per venire lei mi disse vienimi dentro riempimi tutta di sborra calda e cosi faccio, appena esco il mio cazzo era ancora bagnato dai sui umori vaginali che lo voleva succhiare, io la girai la misi a pecora a vevo il suo bel culo incomincio a leccarglielo lei mi diceva, no da dietro non lo mai fatto e poi fa male e io latanquillizzai sussurrando nel suo orecchio ti piacera non preoccuparti una volta entrato ti inculo per bene, la aprii il suo bel culo le misi la lingua nel suo bel buchetto stretto e incominciai a umidrlo fino a che non era ben bagnato le appoggiai la cappella nel culo e spingevo piano lei incominciava a gridare dal dolore e un po dal piacere ero quasi entrato nel suo culo,lei mi dice dai cuginetto ormai sei dentro fammi godere come una troia, lo voglio tutto dentro cosi la accontentai colpi su colpi la stavo sfondando lei godeva come una troia dicendo fai piu piano io dall ecitamento che le ho rotto il culo godevo di piu mi fermai per un po, e gli dissi ora muovi tu il culo incomincio a muoversi sempre con piu foga gemeva dal piacere era venuta, io ero a limite dell orgasmo li venni nel culo lo uscii le colava tutta la mia sborra calda vide il mio cazzo e se lo rispompinò ingoiando quello che era rimasto della mia sborra me lo ripuli,ci sdraiammo sul letto e mi disse mi hai rotto il culo sei contento? e io gli risposi contento sei stata scopata come volevi,e poi ti e piaciuto troia e lei mi piace quando mi chiami troia. oggi e domenica 08/06/2008 ancora tutt ora non lo sentita chissa se riavro l occasione di riscoparmela

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 210): 6.6 Commenti (15)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10