STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
V** ... che impiegata!!!LA RAGAZZA DEL CAPORIONE pt primaLa segretaria ...LA MIA STORIALETTERA DI UNA ROMANTICA POMPINARAC'È SEMPRE UNA PRIMA VOLTANichol e il mio anonimocorso di arabo 1°
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

io e la mia fidanzata: vacanza stupenda in hotel
Eravamo in vacanza a Rimini in un hotel io e la mia ragazza di 20 anni con una quinta di seno e un culo bello sodo.
Stavamo andando a sederci al tavolo del ristorante dell' hotel quando mi accorsi che indossava un perizoma nero....impossibile da non vedere sotto a dei pantaloni bianchi.
Durante la cena iniziammo a parlare ma io più che guardare lei guardai la sue enormi tette che stavano per uscire da quel vestitino.
Stavamo quasi finendo quando lei mi disse che doveva salire e di raggiungerla non appena mi faceva uno squillo sul cellulare.
Quella attesa sembrava non finisse mai, quando vidi il telefono illuminarsi salii di corsa.
Ero eccitatissimo e un pò sorpreso perchè non sapevo mai chi o cosa c' era dall' altra parte della porta, aprii e vidi lei in piedi con un vestitino nero, pizzo rosa, perizoma nero (stesso), calze a rete e un paio di stivali bianchi che arrivavano fino al ginochhio....stra arrapante.
Mentre gli feci il complimento non mi lasciò finire la frase che era già a slinguazzarsi il mio gorsso cazzo di 20cm e mi fece anche i complimenti. Finito di baciarlo e leccarlo si mise sul letto e voleva che la sfondavo dal davanti in una botta sola ma io gli disse che era lunga la serata e ci saremmo annoiati così andai sul letto e gli tolsi il vestitino e incominciai a leccargli una tetta.
Mi arrapava tanto quel perizoma che inizia a leccarlo e quando era tutto bagnato glielo tolsi e vidi che era pelosa così lei mi disse "Amore avevo tanta voglia di essere sfondata ke non ho resistito a chiamarti e così non c'e l' ho fatta a depilarmi" e io gli dissi che non c'era nessun problema. Andai in bagno e mi spogliai, presi la schiuma da barba e rasoio e andai verso la camera da letto. Gli misi un pò di schiuma sulla figa e quando era tutta coperta iniziai a disboscarla e come tocco finale gli diedi una leccatina. A quel punto quand' era tutto pronto mi misi all' estremità del letto, la presi per le gambe, le aprì e glielo misi dentro.
Ci volle un pò di tempo prima che iniziasse ad entrare bene così presi un olio artificiale e gliene versai poco all' entrata della figa. Appena entrò lei fece un urlò che sentirono tutti e continuò "aaaaaaaaaaaaa sisisisisi così più forte vai vai sisi aaaaaaaaa per stasera ti voglio fare sognare come mai nessuna donna ha fatto impazzire così il suo fidanzato aaaaaaaaiiiiiiaaaaaaa brutto porco".
A quelle parole ero ancora più arrapato di prima e glielo misi ancora più velocemente quando iniziò a squirtare bagnando tutto il letto compreso me e qualche parte di pavimento.
Glielo tolsi da lì e iniziai a baciarla quando dopo 2 secondi mi disse " Avanti che aspetti vienimi ancora dentro" a quelle parole mi aveva soprpreso e così mi venne in mente un' idea.
Gli sfilai i due stivali ke mi facevano arrapare molto e prendendolo dalla parta della gamba gli misi in figa il tacco di 20cm. Lei fu sorpresa da questa mi invenzioni e così incominciò a godere sempre di più fino a che non mi urlò basta.
A quel punto non sapevo come dirglelo se era vergine dalla parte del culo siccome non sapevo la sua vita sessuale precedente così mi feci coraggio e andai verso il culo.
Quando me lo vidi davanti me la volevo inculare tutta ma aspettai.
La calza a rete arrivava fino al pube ed era tutta fatta a incroci così l'afferrai da una chiappa e dall' altra e gliela strappai.
Vidi che il mio cazzo non entrava molto bene così presi quel goccio di olio che era rimasto e glielo spalmai intorno all' ano e gleilo allargai con due dita. Era a pecorina davanti a me e quando inziai a entrare si girò con la testa e mi disse "Amore dal quel buco sono ancora vergine ma solo tu puoi entrare, fammi godere e non farmi male".
Iniziai ad entrare piano piano e vidi che faceva qualche smorfia cosi misi le mani sopra le chiappe e inziai a sfondarlo con un po più di velocità ma quel tanto ka bastava per urlare "aaaaaaaiiiaaaaaaa basta ti prego aaaaaaaaaaaa" così la girai a pancia in su e glielo misi in figa continuando ad avere orgasmi. Erano quasi 1.00 di notte quando alla porta bussarono (eravamo sorpresi), mi rivestii e aprii la porta quando il mio vicino di stanza mi disse se era tutto a posto perchè sentva delle urla io inventandomi una scusa gli dissi che era la mia fidanzata che aveva un pò di mal di pancia. Riprendemmo a scopare quando ad un certo punto gli sborrai dentro in figa e un pò in faccia, lei cercò con la lingua di leccarsi ma non riusciva a pulirsela tutta così decidemmo di andare in doccia. Si tolse la calza a rete e entrammo in doccia.
All' inzio mi fece una sega con le tette poi mi disse che la doccia era troppo piccola per due quindi non so se era una scusa o meno la portai in braccio, gli allargai le gambe e glielo misi dentro e finimmo per fare la doccia un quarto d'ora dopo nella stessa posizione.
Ci asciugammo e infine ci addormentammo in posizione 69.
La mattina seguente il vicino mi ha chiesto come stava la mia fidanzata e io gli risposi che stava meglio di prima e io e la mia fidanzata avevamo un patto.......fare la stessa cosa come la sera prima.
Non ho mai visto la mia fidanzata così ...
.........come una pornostar!!!!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 130): 5.02 Commenti (9)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10