STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Quella porca della mamma del mio amicoLa segretariaERA MIA MOGLIESandra la mia futura schiavaIo amo mia moglieL'ANTIPATICA DI MIA COGNATASesso oltre oceanoMoglie al mare viene massaggiata(2)
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

a casa con la febbre
sono giorni che mi tormentano i sintomi dell 'influenza che in breve tempo sono sfociati in febbre alta. risultato? non posso uscire di casa ne incontrare il mio ragazzo in quanto dicon oche sia particolarmente contagiosa.
sono enza, ho 19 anni. bionda, occhi verdi viso da bambina, un bel culetto.
e, per finire, una figa vogliosa.
sarà una settimana che non vedo il mio ragazzo. e una decina di giorno che non scopiamo.
ho la figa in fiamme.
l' ultima volta s' èrifiutato perchè era stanco.
e io intanto ho voglia. neanche il vibro mi tira su. me lo sono piazzato tra le gambe almeno 3 volte ma niente. non mi da piacere.
e io me ne sto tra le coperte. con il fuoco tra le gambe.
suona il telefono. il mio raga.
- ciao amore. cm stai? -
- tesoro ho la febbre anch' io e il peggio è che ho dimenticato le chiavi della macchina a casa tua -
- e adesso? -
- mica ti dispiace se mando a prenderli con un amico mio? -
alla sola notizia esulto. una dose di cazzo in arrivo.
- per nulla, amore... -
un oretta dopo bussano alla porta e io sn pronta a ricevere.
sn preparata cm una troietta. mini, perizoma e top scollato.
gli apro e sorridendo gli dico di entrare.
lui mi guarda stupito.
- siediti pure, vd a prendere le cose -
dico, sculettando .
- posso offrirti qualcosa? - dico mostrandogli il mio seno e mio subito dopo il mio culetto.
- non credevo fabio avesse una ragazza così bona -
- non ci crederesti neanke a quanto mi trascura - dico mentre mi siedo sulle sue gambe.
- ah si? e cosa di fa mancare? - dice metnre mi accarezza le gambe.
apro le gambe, mostrandogli la mia fighetta larga e bagnata nel perizomino - non mi coccola abbastanza -
mi sfila il perizoma, pronto a castigarmi x bene.
- gli parlerò, non preoccuparti -
intanto m' infila due dita tra le gambe e mi masturba con vigore.gemo sempre di più mentre con una mano gli faccio una sega.
- sei larga larga li sotto.... secondo me ti piace molto il cazzo -
- ne ho preso tanto- ammetto.
egli allora mi spinge il suo membro dentro la figa e mi pompo.
io sono su di lui a cosce aperte e lui con le idta mi apre le labbra tra le cosce per far entrare il suo grosso membro.
strillo.
- da quant' è che non ti dava una botta fabio? -
- da 10 giorni... avevo la figa in fiamme -
- ora te la sfondo ben bene così non avrai più problemi -
mi mette le mani sui fianchi em i spinge sul suo pisellone duro.
strillo più che mai, perchè ormai la fighetta mi brucia di dolore. - mi fai male, mi fai male -
- che c' è non era il pisello che volevi? te lo sto dando? -
- mi stai sfasciando! -
- è così che si trattano le troiette cm te che vogliono solo tanto cazzo duro! -
tre ore di cazzo. + lui spingeva forte + mi lamentavo, + mi faceva male, + godevo .
m' è arrivato dentro. fin oall' ultima goccia.
sono rimasta a cosce aperte con la fighetta aperta, spaccata e grondande del suo sperma.
lui è andato in bagno a darsi una rinfrescata.
al ritorno, io sn ancora a gambe aperte.
- ciao bella, quando posso t faccio uno squillo per una ripassata -
m' è venuto a trovare + volte... che scopate! m' ha distrutto la figa + volte ragazzi, che goduria!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 191): 6.09 Commenti (19)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10